Allontanamento volatili: strategie e soluzioni bio non cruente.

Notizie

No ai pesticidi

Allontanamento volatili: strategie e soluzioni bio non cruente.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
L’allontanamento dei volatili dalle zone urbane è una problematica controversa che vede intrecciarsi una serie di aspetti tecnici, ecologici, normativi, culturali ed etici. Per questo è un fenomeno difficile gestire sia per i singoli cittadini sia per le pubbliche amministrazioni.
Negli ultimi anni si è resa disponibile un’ingente quantità di informazioni e di strumenti per gestire l’allontanamento di volatili infestanti anche in funzione dei cambiamenti  del quadro normativo.
Si è, dunque, venuta a creare l’esigenza di individuare delle strategie di gestione delle specie infestanti (quali ad esempio il piccione) che concilino le esigenze dei cittadini da un lato con  la salvaguardia della  biodiversità urbana dall’altra.

Quali danni provocano i piccioni?
Il piccione di città è considerato la principale specie ornitica problematica in quanto comporta:
  •  implicazioni per l’igiene urbana connesse alla presenza dei piccioni nelle città, che gli è valsa la nomina  “ratti con le ali” (Jerolmack, 2008);
  • corrosione del patrimonio artistico e monumentale a causa delle deiezioni e dell’accumulo di guano (Nomisma, 2003);
  • interferenze con il traffico aeroportuale (birdstrike);
  • danni alle produzioni agricole causati dai movimenti dei piccioni nelle campagne circostanti le città. 

Ultimo ma non meno importante,

  • i potenziali rischi sanitari.

È di pubblico dominio, infatti, che gli uccelli infestanti come piccioni, gabbiani e storni siano veicolo di diverse malattie per esseri umani e animali domestici (Sbragia et al., 2001);
I piccioni, ad esempio, ospitano 111 diversi organismi patogeni per l’uomo ma sono soprattutto le persone con difese immunitarie compromesse quelle decisamente più esposte al rischio di ammalarsi.

Ulteriori fattori di rischio per la salute sono causati dagli escrementi dei piccioni.
Gli esseri umani   possono, infatti, contrarre sintomi simili a quelli dell'influenza a causa delle spore presenti nelle deiezioni degli uccelli. 

Inoltre, i picconi possono ospitare dei parassiti quali zecche, pulci e acari degli uccelli, che costituiscono un’ulteriore fonte di contagio per gli esseri umani. Questi insetti infestanti vivono sugli uccelli, sugli accumuli delle loro deiezioni e sui materiali usati per la nidificazione.


Ecco una tabella riassuntiva delle principali malattie trasmissibili da volatili infestanti come i piccioni e i rispettivi sintomi:

MALATTIA

SINTOMI

Candidosi

Arrossamento, dolore, irritazione, macchie bianche sulla pelle, prurito. 

Encefalite

Allucinazioni, cambiamenti della personalità, debolezza muscolare, disturbi della parola o dell’udito,  perdita di coscienza, perdita di sensibilità in alcune parti del corpo, sdoppiamento della vista.

Ornitosi

Brividi, difficoltà respiratorie, dolore al torace, dolore muscolare e articolare, febbre, sangue da naso, senso di debolezza e fatica, tosse.

Salmonellosi

Diarrea, dolori addominali, febbre, nausea, vomito.

Tubercolosi

Debolezza e stanchezza, dolore al petto, febbre e sudorazione notturna, perdita di peso e di appetito, tosse con catarro e presenza di sangue.


Senza i dovuti interventi di allontanamento dei volatili e di smaltimento del guano, dunque, i  batteri possono espandersi liberamente nell’aria raggiungendo  luoghi pubblici,  contaminando oggetti di uso quotidiano e persino il cibo.
Gli interventi di rimozione del guano sono, quindi, necessari non solo per evitare dei danni architettonici, corrosione alle strutture o degrado urbano ma anche e soprattutto per gli agenti patogeni e i parassiti derivanti dal guano e dai resti dei volatili morti che ne veicolano la trasmissione. 

Come allontanare i volatili infestanti?

Per scongiurare il pericolo di infezioni e contagi causati dalla presenza di volatili infestanti, di contaminazione fecale dell’ambiente, evitare la polverizzazione o dispersione del guano, la presenza di nidi negli edifici è fondamentale un intervento professionale di allontanamento dei volatili.

La LIPU (Lega Italiana protezione uccelli) nel report Il piccione di città. Strategie per la gestionecataloga i dissuasori per i volatili infestanti esaminandone i limiti e le potenzialità in funzione del rispetto della fauna urbana.
Ekonore propone una vasta gamma di deterrenti ad azione visiva, acustica, tattile, integrata, il cui scopo è quello di allontanare gli uccelli indesiderati. Si tratta  di soluzioni incruente, naturali che garantiscono la sostenibilità degli ecosistemi urbani.
Il nostro sistema di allontanamento volatili BioFly prevede l’impiego di tecniche altamente specializzate e personalizzate in base al tipo di infestazione, solo tecniche approvate dalla legge e consigliate dalla LIPU.

  1. Dissuasori acustici 

I volatili infestanti vengono allontanati grazie alla riproduzione del verso di alcuni predatori naturali (es. uccelli rapaci) .Il dispositivo è dotato di un altoparlante interno da 30 watt (raddoppiabile con l’aggiunta di un altoparlante esterno). Inoltre, essendo dotato di un sensore intelligente che riconosce le varie fasi del giorno può essere impostato in diverse modalità automatico: giorno, notte e continuo.

  1. Laser (Avix autonomic)

Il dispositivo è dotato di sensori e telecamere automatiche in grado di individuare le aree infestate dagli uccelli. Un raggio laser viene proiettato in modo continuo, seguendo determinati pattern, nelle zone presidiate causando la fuga degli uccelli infestanti. Allontana fino al 99% degli uccelli dall’area d’azione. Può essere impiegato in industria, campi coltivati e serre eliminando i rischi sanitari dovuti alla presenza di volatili.

  1. Reti antiintrusione: Le reti antintrusione per piccioni vengono configurate e installate su misura per adattarsi a tutte le superfici (balconi, capannoni, cortili interni, loggiati, porticati, torri campanarie).  Si tratta di un intervento longevo resistente nel tempo che impedirà l’accesso dei piccioni in spazi ampi scoraggiandone la presenza .

  2. Dissuasori elettrici: La trasmissione di un impulso elettrico di breve durata scoraggia l’uccello a tornare sulla superficie in oggetto. I volatili non riportano ferite, i fili elettrici non sono dannosi per la fauna urbana ma eviteranno semplicemente la posa degli uccelli infestanti. Il nostro sistema salvaguarda sia gli immobili sia l’animale.

Falco addestrato: Il Piccione di città ha dei predatori naturali  (tra i quali Falco pellegrino Falco peregrinus e Allocco Strix aluco). La falconeria sfrutta una tecnica di controllo ecologico, sulla base dei rapporti preda-predatore, facendo leva sul naturale istinto di autoconservazione nelle prede (i volatili infestanti). Grazie ai nostri falconieri, i risultati sono subito evidenti dopo la terza settimana.


sito web: www.ekonore.it

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

numero verde gratuito: 800.198.100