√ Le punture di zanzara rimedi e prevenzione | EKONORE

Punture zanzara

Rimedi e consigli utili

Le punture di zanzare

Rimedi e accorgimenti per riconoscerle.

Un morso di zanzara si presenta come una bolla sottocutanea più o meno arrossata, in grado di causare molto prurito e fastidio alla pelle. Le zanzare generalmente pungono a livello degli arti, soprattutto nelle parti del corpo che generalmente rimangono scoperte nei periodi primaverili/estivi (braccia e gambe). Alcune zanzare hanno abitudini notturne, altre crepuscolari e diurne (zanzara tigre), per cui di fatto le punture sono sempre possibili.

Contattaci | Chiama

Sono pericolose?

Le punture di zanzara possono trasmettere pericolose malattie (Malaria, Febbre Gialla, Febbre West-Nile, Dengue, etc…) soprattutto se ci si trova a viaggiare in zone endemiche. Tuttavia, è importante riconoscere i sintomi, che spesso si manifestano a partire da una settimana dopo il morso.

Se vuoi maggiori informazioni sulle Zanzare clicca qui >>


Le punture di zanzara
Riconoscere e identificare le cimici dei letti

Quali sono i sintomi?

Sintomi similinfluenzali come mal di testa e dolori muscolari, febbre e ghiandole gonfie, non vanno sottovalutati soprattutto a seguito di viaggi in zone dove è segnalata la presenza di queste malattie. In questi casi è opportuno rivolgersi tempestivamente al medico per gli accertamenti del caso.

Se vuoi maggiori informazioni sulle Zanzare clicca qui >>

Rimedi e soluzioni

Non riesci a liberarti delle zanzare in casa o in giardino?

Contattaci per la disinfestazione di zanzare
Siamo a tua completa disposizione

* Se non sei abilitato per chiamare il numero verde chiama al 3403647088

Cosa fare

Applicare del ghiaccio

1
Applicare del ghiaccio (avvolto su un panno morbido) direttamente sul pomfo creato dalla puntura di zanzara: in questo caso, l'effetto vasocostrittore del freddo viene sfruttato come rimedio anestetizzante.

Lavare e disinfettare

2
Lavare e disinfettare accuratamente il pomfo indotto dal morso di zanzara è un buon rimedio per prevenire eventuali infezioni in caso di piccolo sanguinamento post-grattamento.

Premere sul pomfo

3
Esercitare una lieve pressione sul pomfo con la punta dell'unghia e circoscrivere la lesione con un anello sono antichi rimedi per mascherare temporaneamente il prurito indotto dalla puntura.

Applicare creme

4
Applicare una crema a base di cloruro di alluminio è un valido rimedio contro le punture di zanzare comuni.

Applica del sale

5
Applicare sulla lesione provocata dalla zanzara alcune gocce di soluzione composta 1 bicchiere d'acqua ed 1 cucchiaino da caffè di sale.

Usare pomate apposite

6
Ricorrere alle pomate a base di corticosteroidi solo in caso di prurito implacabile e pomfo particolarmente esteso. Si raccomanda il parere del medico.

Cosa non fare

Grattarsi

1
Grattarsi: è buona regola cercare di sopportare l'irresistibile grattamento provocato dalla puntura di zanzara. Sfregando il pomfo, infatti, si rischia di favorire ancor più il prurito.

Indossare abiti neri

2
Indossare abiti neri: sembra che le zanzare siano attirate dal rosso e dai colori scuri; pertanto, si consiglia di preferire vestiti chiari.

Aprire le finestre di notte

3
Aprire le finestre di notte: ricercando un pasto di sangue, le zanzare entrano silenziose nelle case, aspettando il momento opportuno per attaccare. Per impedire l'ingresso di questi piccoli insetti nelle case, si raccomanda di chiudere porte e finestre, soprattutto di sera. In alternativa, utilizzare le zanzariere.

Utilizzare ammoniaca

4
Utilizzare ammoniaca sulla zona punta dalla zanzara: questo rimedio è assolutamente sconsigliato perché responsabile di ustioni cutanee.

Applicare spray o lozioni su ferite

5
Applicare gli spray o le lozioni antizanzare su ferite, taglietti o piaghe delle pelle, o applicare il prodotto insetto-repellente in caso di ipersensibilità ad una o più sostanze contenute nel prodotto.

Zanzare | Domande Frequenti

Quali sono le cure e i rimedi?
I rimedi della nonna sono sempre i migliori. Ad esempio:

  • Camomilla (Matricaria camomilla L.) → proprietà antinfiammatorie, lenitive
  • Olio di mandorle dolci (Prunus dulcis o Prunus amygdalus) → proprietà antipruriginose, lenitive e nutrienti
  • Creme a base di avena (Avena sativa) → proprietà disarrossanti ed antipruriginose
  • Canfora (Cinnamomum Camphora) → proprietà antipruriginose, analgesiche (blande) e lenitive
  • Olio di borragine (Borago officinalis) → proprietà lenitive, calmanti, antipruriginose

L'erboristeria offre anche una serie di rimedi indicati per prevenire le punture di zanzare. Tra le piante più indicate a tale scopo, si annoverano:

Geranio (Pelargonium) il geraniolo ed il citronellolo estratti da questa pianta vantano proprietà repellenti
Olio essenziale di rosa: proprietà insetto-repellenti
Oli essenziali estratti da bergamotto (Citrus bergamia), eucalipto (Eucalyptus globulus), rosmarino (Rosmarinus officinalis)
Olio di Neem: proprietà insetto-repellenti
Tea Tree Oil: proprietà repellenti
Come prevenire le punture?
Le punture richiedono trattamenti medici?

Chiamaci, siamo a tua disposizione!

Operativi in tutta Italia

Priorità

Perchè La Bio Disinfestazione?

I nostri trattamenti sono efficaci, convenienti e totalmente ecologici, non occorre alcuna preparazione anticipata degli ambienti da trattare, non vi ritroverete i locali trattati a soqquadro e non dovrete disfarvi di nulla perché tutto verrà sanificato e recuperato. Contattateci con fiducia, vi forniremo un preventivo senza alcun impegno. Ricordate: la vostra soddisfazione è il nostro orgoglio!

Siamo Certificati in:

iso-16636.fw.png
anid.fw.png
iso-9001.fw.png
imp-logo.fw.png

Siamo Certificati in:

anid.png
iso-9001.png
imp-logo.png
iso-16636.png
© Copyright 2018 . Tutti i diritti sono riservati Ekonore Srl P.IVA 09730020964 Gruppo Ekonore Srl